harley e dintorni

…terry fox run…

terry-fox-3

Nel marzo del 1977 TERRY FOX, un ragazzo canadese di 18 anni, subisce l’amputazione della gamba destra 15cm sopra il ginocchio a causa di un tumore osseo. Durante il periodo di degenza in ospedale Terry rimane profondamente colpito dalla sofferenza dei malati di cancro e decide di reagire a questa malattia con un gesto di grande impatto per sensibilizzare l’opinione pubblica. Con una protesi alla gamba decide di attraversare il Canada a piedi per raccogliere fondi a favore della ricerca contro il cancro. La sua impresa prende il nome di Maratona della Speranza. Il 12 aprile del 1980 questo giovane canadese incomincia la sua straordinaria avventura che lo porta a percorrere ogni giorno, per 143 giorni, una piccola grande maratona per un totale di 5373 km. Lungo il suo cammino, con grande volontà e grande sacrificio, Terry trova la forza e la determinazione di continuare la sua battaglia, grazie al sostegno e all’abbraccio simbolico degli amici, della gente comune e dei mezzi di informazione. Nel settembre del 1980, messo a dura prova dal peggioramento delle sue condizioni, Terry è costretto ad interrompere la sua corsa. Morirà il 28 giugno del 1981 a 22 anni. La notizia getta tutto il paese, che tanto lo aveva sostenuto, in un profondo sconforto. Ma il sogno di Terry non si è infranto: i suoi passi eroici hanno lasciato un segno indelebile. Il suo coraggio e il suo spirito di sacrificio sopravvivono ancora oggi nella raccolta di fondi destinati alla ricerca sul cancro. Oggi Terry Fox è uno dei più grandi eroi canadesi e tutti, sin da bambini, conoscono la sua storia; il suo nome è coraggio e determinazione. Una statua che lo rappresenta è stata eretta con orgoglio proprio di fronte al parlamento della nazione. Dal 1981 la Fondazione Terry Fox organizza in Canada e in altri 50 paesi del mondo “La Corsa della Speranza”: nel nome di Terry Fox sono stati raccolti oltre 200 milioni di euro e, da quel fatidico anno, la ricerca ha compiuto tantissimi passi in avanti. Tanto che oggi Terry giungerebbe al traguardo. Quest’anno in occasione della Corsa della Speranza tenutasi a Milano il 15 settembre 2002 il Monza Chapter c’era, c’era e si è sentito partecipe di una gran bella cosa. Certo abbiamo dato un minimo contributo a questo evento ma ne siamo fieri ed orgogliosi. E poi chiunque avrebbe pagato per poter percorre il centro di Milano, Piazza del Duomo e corso Vittorio Emanuele inclusi, in sella alle proprie moto e scortati dai vigili urbani facendo da apripista a 3000 podisti che hanno reso splendida questa giornata. E decisamente per una volta non vogliamo ringraziamenti o menzioni per ciò che abbiamo fatto, ma vogliamo solo dire grazie a chi ci ha permesso di partecipare. Siamo stati fortunati e sicuramente lo saremo anche l’anno prossimo, quando davanti a un gruppo di corridori speriamo ancor più numeroso, ci sarà un ancor più numeroso gruppo di motociclette. A proposito nessun vincitore era previsto dalla manifestazione, e infatti i primi tre arrivati, peraltro professionisti sono arrivati tenendosi per mano, un ex equo che rende vincitori tutti i partecipanti alla manifestazione e quindi anche noi.

Tags: , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*